Ambigua

Ambigua

Iter progettuale

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/font-ispirazione.jpg

Ispirazione

Il Neou è un font lineare geometrico ed è molto somigliante al Futura.
Principalmente la mia ispirazione è arrivata da questo font grazie alle sue forze d’asta: Thin, regular e black. Quindi a quel punto ho pensato di mischiare due forze d’asta opposte per antonomasia.
Il Neou a mia discrezione non si può definire un font meraviglioso. Infatti l’ispirazione non è stata per il suo disegno, anche se mi ha influenzato, bensí appunto per le sue opposte forze d’asta.
Il Neou è un font che si può trovare facilmente anche su i piú famosi siti di font stock

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/fusione-forza-asta.jpg

Fusione forza d’asta

L’Ambigua è un font di per se molto semplice, i suoi disegni non sono complessi, anzi sono lineari e geometrici, ovviamente con eventuali correzioni ottiche, se non fosse per la fusione delle forze d’asta opposte (Thin e Black)

I primi disegni

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/rough-ambigua.jpg

Rough

Quando stavo facendo già le prime bozze ho capito subito che la disposizione di entrambi i pesi sarebbe stata importantissima, infatti si possono vedere dei segni sulla “S” che danno un accenno di overshooting perché avevo capito che ogni glifo avrebbe dovuto avere sempre la stessa forza d’asta sull’interlinea. E quindi molti disegni non rispettano molto i rough iniziali ma solo da un punto di vista tecnico, l’idea e il concetto rimangono gli stessi.

Costruttivi

Costruttivo “G“
http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/g-costruttivo.jpg

Prendendo d’esempio la lettera “G” posso farvi notare subito che è precisamente iscritta in un quadrato ma con alcuni accorgimenti all’interno di esso. La maggior parte della lettera segue dei cerchi come nella “O” solo che in basso a destra e leggermente sulla sinistra ci sono delle deviazioni. questo sempre per ristabilire l’equilibrio visivo.

Costruttivo “H“
http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/h-costruttivo.jpg

Invece l’”H” non è iscitta in un quadrato ma comunque rimane in un rettangolo con rapporto base per altezza di 7:6, si può notare come l’asta orizzontale è rialzata rispetto al centro, sempre per ristabbilire l’equilibrio ottico ed anche le aste verticale sono leggermente piú larghe. Invece la disposizione dei pieni e dei vuoti è studiata in modo tale da non disturbare la lettura.

Costruttivo “U“
http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/u-costruttivo.jpg

Nella “U” il rapporto è di 8:7 e le correzioni ottiche sono varie. Come l’asta verticale sinistra che è spostata verso destra, quella destra è inspessita, la pancia ha correzioni sia sulla parte spessa e soprattutto sulla fina, dove si puó notare come è stata fatta deviare la curva verso l’esterno, nel costruttivo è quasi forviante , ma nelle dimensioni normali e accanto alle altre lettere riprende quell’equilibrio necessario per la lettura

Applicazioni

Flyer

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/app-flyer.jpg

Rivista

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/app-rivista.jpg

Manifesto

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/app-manifesto.jpg

Perché proprio Ambigua?

I tre esempi esposti servono per far vedere il ruolo semantico che puó avere il font.
Nel flyer della palestra i disegni dell’Ambigua possono ricordare le forme dell’attrezzatura, nella rivista di tecnologia ed elttronica il font potrebbe ricordare circuiti elettrici, invece il manifesto riguarda una serata di musica elettronica e quindi si potrebbe ricollegare al mixer del DJ.

Il Font

http://www.mattiacalvario.it/wp-content/uploads/2018/06/font-ambigua.jpg